Lascia un commento

Mille volte grazie ai nostri lettori!

Il blog del Museo Archeologico di Venezia ha raggiunto e superato le 1000 visite!

Dal primo post, datato 6 agosto 2012, non è passato poi tantissimo tempo. Considerando, poi, che l’argomento del blog è piuttosto specifico, dato che riguarda principalmente le attività che si svolgono in museo e le news relative, questo è decisamente un bel risultato!

E’ giunto il momento, però, di conoscere i nostri lettori, di capire chi sono, cosa cercano nel nostro blog e se trovano quello che cercano; di capire, infine, se sono lettori occasionali o se abbiamo un pubblico fisso interessato a seguire le attività del museo.

1000 visitatori è infatti un buon numero per poter cominciare a parlare di statistiche sui visitatori del blog. Innanzitutto il primo dato, fondamentale, è che l’85% dei lettori è di lingua italiana e cerca specificatamente informazioni sul Museo Archeologico di Venezia e su Lynn Davis, la fotografa la cui mostra è ora esposta nelle sale del museo. Un’altra ricerca che conduce i lettori sul nostro blog è la ricerca di informazioni sull’attività didattica. Infine, non mancano anche gli approdi sulle nostre pagine a partire da ricerche totalmente estranee ai contenuti che possiamo offrire: come “meteoriti Roma”. Appurerò come sia possibile che dalla ricerca di queste parole chiave si possa arrivare a questo blog.

Quanto ai visitatori di lingua e provenienza straniera, è ragionevole pensare che siano turisti che cercano informazioni sul museo (e in effetti le informazioni pratiche, quali l’orario invernale attualmente in vigore, e un post sulla mostra di Lynn Davis sono in lingua inglese proprio per venire incontro alle esigenze dei lettori/visitatori stranieri).

E vediamo le provenienze: quasi la metà degli accessi al blog proviene da ricerca diretta su google, attraverso l’utilizzo delle parole chiave cui mi riferivo sopra. Ma una buona parte degli accessi arriva per il tramite dei social network, innanzitutto attraverso la nostra pagina facebook, dalla quale accede quasi il 25% degli accessi totali; a seguire, molto distaccato, è twitter. Molti accessi arrivano attraverso link apposti da altri siti e blog: primo tra tutti è la pagina del sito web del Polo Museale di Venezia che, riportando la notizia della mostra di Lynn Davis, riporta anche il link al blog. Un altro buon numero di accessi arriva dal blog Generazione di Archeologi, che a suo tempo aveva pubblicizzato la nascita di questo blog. Quindi mi piace segnalare il post  del blog milton-house dedicato alla mostra di Milano “Costantino 313” che rimanda al nostro post sulla capsella di Samagher. Infine l’accesso avviene anche grazie a chi ci ha inserito nel proprio blogroll.

Si conferma quindi l’importanza della stretta correlazione tra attività del museo reale, aggiornamento della pagina facebook, costante contatto e rimando tra questa e il blog e tra il blog  e twitter. L’utilizzo dei social media si sta dunque rivelando importante per la promozione del museo attraverso il web.

Quanto agli articoli più letti, qui di seguito vi indico la classifica dei 10 post più cliccati, fermo restando che la stragrande maggioranza degli accessi avviene tramite homepage e che le pagine “Il Museo” e “Contatti“, che contengono le informazioni pratiche relative al museo, sono le più visitate:

Il primo post del Museo Archeologico Nazionale di Venezia    
Museo Archeologico Nazionale di Venezia: il racconto di un anno di attività    
Modern View of Ancient Treasures: le fotografie di Lynn Davis in mostra al Museo Archeologico Nazionale di Venezia    
L’attività didattica 2012/2013 del Museo Archeologico Nazionale di Venezia    
Giornate Europee del Patrimonio: il programma del Museo Archeologico Nazionale di Venezia    
Un settembre denso di eventi al Museo Archeologico Nazionale di Venezia    
Lynn Davis al Museo Archeologico di Venezia: le foto dell’inaugurazione della mostra    
La capsella di Samagher va a Milano    
Work in progress: stiamo allestendo la mostra di Lynn Davis al Museo Archeologico    
LYNN DAVIS in the National Museum of Archaeology, Venice

Al 10° posto si colloca dunque l’articolo in lingua inglese dedicato alla mostra di Lynn Davis. Un dato, questo, che ci deve far riflettere sull’opportunità di aggiungere contenuti in inglese, soprattutto per quanto riguarda eventi e mostre all’interno del museo.

Questi dati per noi sono importanti. Così com’è importante che il museo reale conosca il suo pubblico per poter andare incontro alle sue esigenze e necessità, allora anche nel web il museo deve rapportarsi col suo pubblico, capire di cosa il pubblico ha bisogno e agire di conseguenza.

Ancora grazie mille  a voi tutti, cari lettori, e piacere di conoscervi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: