Lascia un commento

Riflessioni sull’antico: l’arte dell’imitazione

Sabato 15 Novembre 2014 Ore 11 – ingresso libero da Piazzetta San Marco, 17, fino ad esaurimento posti – inizia in Museo un nuovo ciclo di incontri dal titolo RIFLESSIONI SULL’ANTICO che comincia affrontando il tema de L’ARTE DELL’IMITAZIONE.

locandina L'arte dell'Imitazione - Museo Archeologico Nazionale di Venezia

locandina L’arte dell’Imitazione – Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Un tema così moderno e attuale, il rapporto fra originale e copia, ha le sue radici nell’antichità classica, anzi lo possiamo proprio definire un paradigma centrale per la comprensione della cultura artistica greca e romana. Per parlarne abbiamo invitato due studiosi, autori di due libri recenti che colmano almeno in parte una lacuna nella bibliografia archeologica in lingua italiana.

Il primo appuntamento sarà il 15 novembre con Marcello Barbanera  professore di Archeologia e Storia dell’arte greca e romana all’Università La Sapienza di Roma, autore del volume Originale e copia nell’arte Antica.

Fino al XVIII secolo non si avevano strumenti esegetici per stabilire se i marmi che rendevano tanto famose e ricercate le collezioni dell’epoca fossero greci o romani. Insieme a Marcello Barbanera ripercorreremo “la storia delle copie” e quindi le tappe fondamentali della (ri)costruzione dell’arte greca e poi la vera storia delle repliche del mondo romano, fino a seguire il dibattito su copia ed originale attraverso le tendenze degli studi più recenti.

Sabato 22 novembre, sempre alle ore 11, con Anna Anguissola, archeologa, normalista e attualmente alla Ludwig-Maximilians- Universität di Monaco, autrice del volume «Difficillima imitatio» Immagine e lessico delle copie fra Grecia e Roma, affronteremo l’argomento della riproduzione d’arte anche sotto il profilo delle testimonianze letterarie, per conoscere le categorie critiche che i contemporanei applicavano al fenomeno. E si sottolinerà l’importanza, per capire bene il fenomeno delle copie, di decodificare il codice di comunicazione visuale del mondo antico, evidenziandone, attraverso alcuni esempi, i meccanismi di scomposizione e ricomposizione della memoria.

Michela Sediari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: