Lascia un commento

All’Ateneo Veneto si parla di Pompei

L’Ateneo Veneto ha organizzato per l’autunno 2014 un ciclo di Incontri dedicato a Pompei: “Pompei, splendori e orrori di una città sepolta“. La città romana che fu distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. e che è rimasta per quasi 2000 anni preservata al di sotto della spessa coltre di lava che vi si depositò sopra durante l’eruzione, fin dalla sua scoperta ha affascinato e continua ad affascinare tutti, non solo gli studiosi e gli appassionati, ma anche chi apparentemente non crede di amare l’archeologia. La vicenda di una città romana che è giunta a noi pressoché integra, bloccata per sempre dall’improvvisa distruzione, che ha interrotto in un attimo vite e attività quotidiane colpisce tantissimo la nostra immaginazione. Al tempo stesso è una fonte inesauribile di dati per gli archeologi, che mai come in questo caso si sono trovati davanti a contesti perfettamente sigillati, che raccontano la vita precisa della città e delle case bloccate a quel giorno del 79 d.C. Infine, Pompei è l’area archeologica più grande d’Italia, oltre che la più nota.

Foto locandina-Villa dei misteri

Gli affreschi della Villa Dei Misteri, tra i capolavori più noti di Pompei

 

A parlare di Pompei all’Ateneo Veneto è stato chiamato per venerdì 28 novembre nientepopodimenoché Paul Zanker, uno dei più grandi studiosi di archeologia classica, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa e autore di testi fondamentali su Pompei, che in una conferenza dal titolo “Il passato di Pompei” racconterà aspetti inediti e affascinanti di questa straordinaria testimonianza della storia della civiltà romana. Ad introdurlo sarà Luigi Sperti, professore di archeologia e storia dell’Arte di Ca’ Foscari.

Vi aspettiamo dunque il 28 novembre alle ore 17 nell’Aula Magna dell’Ateneo Veneto con Paul Zanker. 

Un altro appuntamento sarà poi venerdì 19 dicembre, quando Giovanna Damiani, Soprintendente della Soprintendenza Speciale Polo Museale della città di Venezia, presenterà Massimo Osanna, Soprintendente responsabile del Grande Progetto Pompei che parlerà de “Il futuro di Pompei”: il programma straordinario di interventi conservativi, di prevenzione, manutenzione e restauro che interesseranno Pompei nei prossimi anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: