2 commenti

“…Acqua immutabile ed antica…”: un nuovo percorso al Museo Archeologico Nazionale di Venezia

E’ stato presentato oggi in conferenza stampa il nuovo percorso espositivo che si svilupperà all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Venezia a partire dal 3 maggio 2015.

In occasione di Expo 2015 il Comune di Venezia ha creato Venice to Expo 2015, una serie di manifestazioni che, con il patrocinio di Expo Milano 2015, unisce nel tema dell’acqua, che è tutt’uno con Venezia, le istituzioni della città. A questa “chiamata alle armi” da parte del Comune il Museo Archeologico ha risposto con “…Acqua immutabile ed antica…“, un itinerario che suggerisce al visitatore di soffermarsi su alcuni capolavori del Museo, dalla civiltà egizia a quella greca, romana e tardo-antica (dal VI secolo a.C. al VI sec. d.C.) collegati all’elemento acqua, elemento fondamentale nell’evoluzione plurisecolare dell’uomo. Il titolo, altamente evocativo, è tratto da un verso del poeta greco Esiodo (Theogonia, 805). Oltre al logo grafico e al logo-icona, entrambi realizzati dall’Ufficio Tecnico del Polo Museale del Veneto il Percorso ha anche un logo musicale: un’icona sonora che il M° Claudio Ambrosini ha donato al Museo (v. box).

locandinaVenezia

In 18 delle 20 sale del Museo si snoda un percorso sottolineato da apparati didascalici, riconoscibili per forma e colore, che mette a fuoco specifici manufatti (statue, rilievi, iscrizioni, bronzi, argenti, gemme, monete, ceramica, mosaici) in cui è presente il tema dell’acqua nell’antichità, in alcune delle sue diverse accezioni. L’itinerario è infatti articolato in sezioni, a loro volta presenti o compresenti nelle diverse sale: acqua e culto, acqua e mito, acqua e guerra, acqua e vita quotidiana, acqua e terme, acqua e archeologia. I collegamenti con l’elemento acqua sono diretti, indiretti o evocativi, volti a leggere sotto un profilo diverso e più specifico opere d’arte già molto famose ai cultori della materia, ma che in questo modo diventano facilmente accessibili agli svariati pubblici del Museo.

Mosaico raffigurante un paesaggio marittimo, IV sec. d.C.

Mosaico raffigurante un paesaggio marittimo, IV sec. d.C.

È più facile allora trovarsi a tu per tu con personaggi storici protagonisti di alcune delle più famose battaglie navali del mondo antico, a eroi e figure del mito, a divinità del mondo egizio, greco e romano, a manifestazioni diverse della vita di tutti i giorni (navigazione, commerci, rapporti fra città insulari, vedute di luoghi di fantasia ispirati ai paesaggi reali) che comprendono anche riferimenti alla vita dell’aldilà, perché la morte è sempre stata un contraltare della vita, o ad aspetti di quei luoghi di frequentazione e culto così importanti nel mondo antico che sono state le fonti termali. In questa sezione e in quella acqua e mito saranno di grande coinvolgimento per il pubblico, ma nello stesso tempo basati su modelli digitali tridimensionali fedeli al reale (non virtuali) le riproduzioni in 3D della cosiddetta “Statua di Montegrotto”, opera del II secolo d.C., proveniente da Montegrotto, e del cosiddetto “Ulisse Grimani”, capolavoro assoluto del Museo, opera romana che si rifà a modelli ellenistici di III secolo a.C.

Due video, dedicati alle collezioni di monete e gemme del Museo, accompagneranno il percorso.

Una sezione particolare del percorso è dedicata poi ai manufatti bronzei che provengono non solo da lasciti collezionistici, ma anche da rinvenimenti dal territorio come Altino, il più importante scalo portuale dei Veneti antichi, o da ritrovamenti di archeologica subacquea.

Ulisse, II sec. d.C. uno dei protagonisti del percorso Acqua immutabile ed antica

Ulisse, II sec. d.C. uno dei protagonisti del percorso …Acqua immutabile ed antica…

Il Percorso avrà la durata di EXPO Milano 2015, da maggio a ottobre, e in questo arco di tempo sono previste operazioni di “refresh” collegate al tema dell’acqua, nello stile del Museo: incontri di formazione per adulti, attività didattica, letture teatrali, lo svolgimento di due concorsi, che saranno banditi immediatamente dopo l’inaugurazione, per i licei di Venezia e provincia e per i Conservatori del Veneto. Si segnala in particolare la presentazione di un’installazione creata appositamente e ispirata alla statua di Ulisse, realizzata nell’ambito della “Geomatic Art”, una nuova corrente artistica che partendo dagli obiettivi di conservazione e tutela resi possibili dai sistemi di modellazione in 3D, li rielabora per dar vita a nuove ed originali espressioni di creatività.

Invasione Digitale al Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Invasione Digitale al Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Infine la filosofia del design for all che il Museo ha iniziato a far propria in questi ultimi anni avrà nel Percorso l’occasione di vedere concretizzata la realizzazione di un prototipo frutto di un progetto nato dalla collaborazione del Museo con lo IUAV di Venezia e lo spin-off Tooteko che è stato presentato ufficialmente nello scorso Forum della Pubblica amministrazione: una stampa 3D audio-tattile di uno dei capolavori di statuaria inserito nel Percorso, usufruibile da tutti i visitatori, sia vedenti che non vedenti”.

Ultima annotazione: il Percorso si inaugura il 3 maggio (in concomitanza con la #domenicaalMuseo) ma avrà una preview un po’ particolare, rivolta al popolo della rete attraverso la manifestazione delle Invasioni Digitali: il Museo sarà “invaso” da utenti della rete muniti di smartphone che avranno il privilegio di testare per primi il nuovo percorso con la guida della direttrice del Museo e lo diffonderanno in tempo reale sul web (per info e prenotazioni cliccate qui). Per la prima volta poi l’Invasione sarà ripresa anche da droni volanti, fantascientifici occhi prospettici in movimento nelle sale.

Qui trovate il link all slide di presentazione di Acqua Immutabile ed Antica. Buona visione!

Il logo sonoro:

Le Sale del Museo Archeologico Nazionale di Venezia da qualche anno accolgono con una certa frequenza concerti da camera e i “Percorsi museali d’ascolto” caratterizzati da brevi illustrazioni dei capolavori del Museo e un’esecuzione dal vivo di un brano musicale, spaziando dalla musica antica alla musica classica contemporanea, unito da un collegamento diretto, indiretto od evocativo con l’opera d’arte. La Musica quindi non poteva non essere presente nel Percorso “acqua immutabile ed antica” al Museo ArcheologicoNazionale di Venezia. Il Percorso infatti oltre ad avere un logo grafico e un logo-icona, entrambi realizzati da Mauro Tarantino dell’Ufficio Tecnico del Polo, ha anche un logo musicale, un’icona sonora che il M° Claudio Ambrosini ha donato al Museo. il M°Claudio Ambrosini è compositore veneziano di musica classica contemporanea che ha raggiunto fama nazionale ed internazionale. Tra le sue composizioni,  Il canto della pelle (SEX Unlimited)(2005), opera commissionata dal Ministero della Cultura francese che nel 2008, insignita del premio “Music Theatre Now” dell’International Music Theatre Institute (ITI) di Berlino, presto diventerà musica per le nostre orecchie, perchè frammenti della musica e del video registrato di quest’opera, collegati all’ acqua e al mondo antico risuoneranno, grazie alla generosità del M°Ambrosini,nelle stanze del Museo durante le settimane del Percorso. E sono scelti direttamente dal M° Ambrosini proprio per il suo collegamento con l’acqua e il mondo antico. Ma cosa è il logo sonoro? È una composizione musicale creata appositamente per una manifestazione di cui concentra l’essenza in pochi secondi di suono. In questo caso si tratta di un gesto musicale pianistico che si stempera in una cascata di gocce d’acqua che progressivamente si colorano e si dissolvono nelle tenui onde di risacca della laguna. L’ispirazione, in modo particolare quella del “suono” del remo nel momento in cui entra in acqua è venuta al M°Claudio Ambrosini vedendo insieme con la direttrice del Museo la straordinaria collezione di gemme antiche: in particolare lo hanno affascinato gli intagli in corniola o in calcedonio bianco del I sec.a.C. con raffigurazioni di imbarcazioni e la incredibile energia del gesto della Scilla mentre scaglia il remo sui compagni di Ulisse.

Da un punto di vista tecnico, come spesso accade nella musica classica contemporanea, il M°Claudio Ambrosini si è avvalso delle moderne tecnologie elettroniche per inventare e trasformare i suoni, in modo da allargare la tavolozza acustica degli strumenti tradizionali al mondo dei suoni naturali, mediante le elaborazioni acustiche che oggi il digital signal processing offre al compositore. Nella creazione del logo sonoro di questo Percorso espositivo infatti il pianoforte, emblema della classicità musicale, progressivamente si trasforma in suoni-rumori d’acqua, mediante processi di sovrapposizione, montaggio ed ibridazione timbrica. Grazie alla genialità del M°Claudio Ambrosini questi processi hanno contribuito a realizzare un “gesto” musicale estremamente condensato che racchiude in pochi secondi l’energia e la poesia di una composizione musicale di ben altre dimensioni.

Annunci

2 commenti su ““…Acqua immutabile ed antica…”: un nuovo percorso al Museo Archeologico Nazionale di Venezia

  1. […] nel culto, nel mito, nella guerra, nella vita quotidiana, nelle terme, nell’archeologia. In un post precedente vi abbiamo raccontato in cosa consiste questo percorso, che ha posto l’accento sull’importanza dell’acqua nel mondo artistico greco e […]

  2. […] “Acqua Immutabile ed antica” è il percorso, all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Venezia, che vuole approfondire il rapporto dell’uomo (nel nostro caso l’uomo greco e romano) con l’acqua, studiato in collaborazione con Venice to Expo 2015. Tanti incontri nel corso dell’estate sono stati svolti in museo, dedicati ad alcune delle opere o gruppi di opere scelti per questo specifico percorso. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: